25 anni di Beach Rugby a Lignano Sabbiadoro, ecco le squadre che si sfideranno a luglio per il titolo Europeo

21/22 luglio 2018, Beach Arena - calcio d'inizio previsto per le 9.00 del mattino
26.06.2018 17:36 di RNFVG Redazione  articolo letto 300 volte
25 anni di Beach Rugby a Lignano Sabbiadoro, ecco le squadre che si sfideranno a luglio per il titolo Europeo

Entrare nel mondo del beach rugby è molto facile. Ripetersi e confermarsi su standard di primo livello per 25 anni è, invece, un qualcosa di molto più difficile. Bene, la macchina organizzativa del Beach Rugby di legnano Sabbiadoro il week - end del 21 e 22 luglio 2018 festeggerà la venticinquesima edizione e lo farà mettendo in palio niente meno che la Coppa Europa 2018. Il faro guida di questo movimento è composto dalle manifestazioni di Lignano Sabbiadoro, per l'appunto, da Marsiglia (Francia), Barcellona (Spagna) e Figueira de Foz (Portogallo). Sono ritenute le quattro Regine d'Europa, per aver dato vita a tutto il movimento continentale, portandolo all'attenzione del F.I.R.A., l'ente che governa il rugby in Europa e dell'I.R.B. (International Rugby Board), l'ente mondiale - attuale World Rugby. Ma anche le Regine hanno i loro Re e a Lignano il Re da spodestare è rappresentato dalla formazione francese dell’Ovale Beach Marsiglia. La corona ora verrà contesa da dieci cavalieri che provengono da tutto il panorama del Beach rugby Mondiale. A Lignano, infatti, scenderanno in Beach Arena gli iraniani del Pasargad, i Magnets dal Belgio, i sudafricani dei Wild Dogs, senza dimenticare il Curacao, l’Austria 5s team, le Fiji, gli olandesi del RandUba e la selezione dal cuore friulano del Forum Iulii. Grande attesa anche per il torneo femminile che vedrà sfidarsi le austriache del Wien Donau, le ragazze del Monaco di Baviera, l’Ovale beach Marsiglia, the Happy Few, le trevigiane Ricce e le italiane All Bluff, una selezione dal cuore emiliano. Così la Beach Arena, anche per questa edizione, sarà pronta a rivivere quelle mitiche battaglie che hanno da sempre caratterizzato la tappa internazionale del beach rugby, dove i giocatori durante i match, danno tutto, anche al limite dello scontro fisico, ma al fischio finale abbracciano i propri avversari riconoscendogli il valore in campo, che siano vinti o vincitori. E questa è la cultura più profonda che il rugby trasmette da sempre a tutti i neofiti che si avvicinano a questa disciplina. Durezza e aggressività in campo, rispetto e amicizia al di fuori del rettangolo di gioco; in periodi nei quali si parla tanto dei valori dello sport, la versione estiva della palla ovale, versione “ da spiaggia”, porta a provare sulla pelle a tifosi di vecchia data e semplici osservatori il vero spirito di questa disciplina, fatto di lealtà e rispetto.