L'OverBugLine Rugby Codroipo impegnato nel week end della solidarietà tra “Movember” e “Telethon”

l'OverBugLine Rugby Codroipo impegnato nel “week end della solidarietà” tra “Movember” e “Telethon”
27.11.2019 17:42 di RNFVG Redazione   Vedi letture
L'OverBugLine Rugby Codroipo impegnato nel week end della solidarietà tra “Movember” e “Telethon”

L'Overbugline Rugby Codroipo, accanto alla pratica e alla diffusione della pallovale del Medio Friuli, non ha mai trascurato l'impegno sociale, spesso collaborando con altre realtà associative del territorio in progetti di solidarietà e di inclusione. Vedasi per esempio la creazione della squadra di rugby Special Olympics, di fatto la formazione regionale che partecipa alle “Olimpiadi”degli atleti con disabilità intellettive. Novembre nel mondo del rugby è ormai da un decennio il mese di “Movember”, la grande campagna mondiale di sensibilizzazione e di sostegno alla ricerca contro il cancro alla prostata, alla quale il mondo della bislunga aderisce in massa. Dai mitici All Blacks neozelandesi ai giocatori del più anonimo club di periferia, è usanza legata a questa iniziativa il farsi crescere i baffi, veri o posticci che siano. In occasione di “Movember” 2019 la società di Codroipo organizza venerdì 29 novembre dalle ore 20 al bar “Al Girasole” (via Latisana 10/12) un “aperitivo solidale”, un ritrovo conviviale aperto alla cittadinanza durante il quale sarà attivata una raccolta fondi da destinare a questa nobile causa. Sabato, invece, proseguendo in questa sorta di “week end della solidarietà” 24 genitori e simpatizzanti OverBugLine correranno per le vie di Udine, vestendo la maglietta del club, per partecipare alla 21esima edizione della Staffetta 24 x 1 ora Telethon, altra storica manifestazione di beneficenza il cui ricavato viene devoluto alla ricerca sulle malattie genetiche rare. Infine, per tornare al rugby giocato, domenica 1 dicembre il minirugby dell'OverBugLine al gran completo e con molti bambini che quasi certamente esibiranno con orgoglio i loro mostacci dipinti, insieme ad altri 9 club regionali, prenderà parte al raggruppamento Fir di Udine nel corso del quale gli impianti di viale XXV Aprile saranno dedicati a Marco Pellegrini, “bandiera” del rugby friulano, scomparso qualche anno fa.