La cadetta della Rugby Udine Union Fvg gioca bene, ma cade in casa del San Donà

La cadetta della Rugby Udine Union Fvg gioca bene, ma cade in casa del San Donà
20.11.2018 16:32 di RNFVG Redazione  articolo letto 25 volte
La cadetta della Rugby Udine Union Fvg gioca bene, ma cade in casa del San Donà

Una partita giocata senza timori reverenziali in casa della capolista, Rugby San Donà. Una sfida giocata alla pari per la Cadetta della Rugby Udine Fvg domenica scorsa, aldilà del risultato finale (43 a 24 per i veneti). Un bel riscatto dopo il desolante monologo sandonatese della prima di campionato. “Una partita che ha divertito il pubblico dello stadio Pacifici – è il commento del team manager bianconero, Luca Diana - la squadra di Matteo Pevere, sotto gli occhi dell’head coach Andrea Sgorlon, ha affrontato i cadetti del San Donà a viso aperto, mettendo in mostra un gioco spumeggiante ed una difesa aggressiva. Sono stati solo alcuni errori individuali a fare la differenza ed a permettere ai giocatori di San Donà, più esperti e cinici, di segnare le tre mete in più delle sei che alla fine hanno determinato il risultato”
“Bravissimi i padroni di casa a sfruttare i multifase e le ripartenze – ha continuato Diana - forti anche di una superiore prestanza fisica. Udine invece, meno potente ma più fantasiosa nella linea dei trequarti, è andata a segno tre volte con azioni di pregevole fattura, concluse rispettivamente da Vescovo, Scalettaris e Sabucco (tutte trasformate da Vescovo ndr)”.
“Al termine tutti concordi nel definire quella di oggi una bellissima partita tra due squadre “pulite”, che hanno comunque nel loro DNA un rugby di rango superiore. A completare la bella giornata una nota di merito per l’ottimo arbitraggio del signor Cagnin della sezione di Venezia”.