La Rugby Udine cade in casa contro il Badia

26.01.2020 23:00 di RNFVG Redazione   Vedi letture
La Rugby Udine cade in casa contro il Badia

Rugby Udine Fvg 6

Borsari Rugby Badia 30 

Marcatori: al 7' Cp Muzzi (3 - 0), al 21' cp 10 Tomas (3 - 3), al 33' meta 15 Badocchi (3 - 8), al 37' meta Uncini (3 - 13), al 47' cp Muzzi (6 - 13); secondo tempo: al 14' meta Biasolo (6 - 18), al 16' meta Uncini (6 - 23), al 38' meta Boscolo tr Tomas (6 - 30).

Rugby Udine Fvg: Tarantola, Cuttini (Not), Gerussi (Ciprian), Morandini, Scalettaris (Zorzetto), Muzzi, Occhialini (Comelli), Tiziano Picchietti, Properzi, Bagolin (Burin), De Fazio (Bruniera), Bon, Morosanu, Raffaele Picchietti (Paulin), Gregori (Wachsmann); All. Robuschi/Vigna. 

Borsari Badia: Badocchi, Pavanello, Ramirez, Uncini, Biasolo, Tomas, Boscolo, Chimera, Milan, Fornasaro, Cavalieri, Aggio, Leccioli, Rossouw, Lugato; All. Lodi. 

Arbitro: Riccardo Bonato 

Risultati: Rugby Udine - Borsar Badia 6 - 30, Valsugana - Ruggers Tarvisium 14 - 20, Paese - Rangers Vicenza 8 - 3, Valpolciella - Petrarca 26 - 24, Verona - Casale 59 - 0; 

Classifica: Verona 49, Tarvisium 41, Valsugana 36, Petrarca 30, Borsari Badia 29, Rangers Vicenza 22, Paese 18, Valpolicella, Casale, 14, Rugby Udine 12; 

Prossimo turno 16/2/2020: Valsugana - Verona, Tarvisium - Paese, Vicenza - Valpolicella, Badia - Petrarca, Casale - Udine. 

La Rugby Udine Fvg cade malamente in casa contro il Borsari Rugby Badia: 6 - 30 il risultato finale. I friulani partono bene, provano ad imporre il proprio gioco, ma non riescono a dare continuità alle azioni offensive, il Borsari Badia, invece, è cinico e colpisce ogni qualvolta la compagine friulana commette degli errori. Il risultato è sicuramente pesante, ma non rispecchia l'andamento della gara. Gli udinesi, infatti, creano gioco e hanno delle possibilità di segnare, molto positiva la prova della mischia udinese, ma delle scelte  sbagliate li penalizzano e mettono così il Badia nella posizione di gestire la partita. La prima frazione di gioco inizia con la compagine cittadina tutta riversata nella metà campo veneta: numerose, infatti, le folate offensive udinesi, tutte tuttavia ben arginate da una molto fisica difesa del Borsari Badia. Al settimo minuto di gioco proprio un fallo difensivo del Badia mette la Rugby Udine nelle condizioni di sbloccare il risultato: Muzzi è preciso e centra i pali da posizione favorevole, 3 - 0. Udine continua a creare gioco, ma non riesce a segnare e così il Badia inizia a giocare, mettendo in mostra un gioco molto fisico, che mette spesso in difficoltà Udine soprattutto sulla linea dei trequarti. Al ventunesimo minuto di gioco un fallo dell'Udine permette al Badia di pareggiare: Tomas dalla piazzola si fa trovare pronto, 3 - 3. Al trentatreesimo, poi, un affondo dei trequarti veneti permette all'estremo Badocchi di schiacciare in meta la prima segnatura dell'incontro: Tomas non trasforma, 3 - 8. Sul finire della gara, poi, al trentasettesimo minuto è il primo centro Uncini, tra i migliori in campo a fine partita, a segnare la seconda meta del Badia: Tomas non centra i pali da posizione angolata, 3 - 13. La Rugby Udine allora prova ad accorciare le distanze, ma la meta non arriva e in pieno recupero è Muzzi a centrare i pali da calcio di punizione e mandare così tutti negli spogliatoi sul risultato di 6 - 13. La seconda frazione riprende con il Badia che mette il piede sull'acceleratore: al quattordicesimo minuto di gioco Biasolo segna la terza meta veneta: grande lavoro della mischia che occupa bene la difesa udinese e mette il proprio trequarti alla nella posizione di dover solo schiacciare l'ovale in meta; Tomas non è preciso dalla piazzola e non trasforma, 6 - 18. Passano due soli minuti di gioco e una folata offensiva di Uncini, sull'out destro del campo, crea scompiglio nella difesa friulana e permette al primo centro del Badia di segnare la seconda meta personale; lo stesso Uncini non trasforma da posizione non troppo difficile, 6 - 23. Al trentottesimo, poi, è il mediano di mischia del Badia e chiudere in meta una bella azione dei trequarti e a segnare la quarta marcatura del Badia: Tomas centra i pali dalla piazzola e blocca il risultato sul 6 - 30 finale. Davide Macor