La Rugby Udine fermata dalla capolista Verona

La Rugby Udine fermata dalla capolista Verona
25.11.2019 18:13 di RNFVG Redazione   Vedi letture
La Rugby Udine fermata dalla capolista Verona

La Rugby Udine Fvg cade in casa contro la capolista Verona Rugby: i friulani ci provano, giocano una partita di cuore, reggono un tempo, ma poi l'esperienza dei veronesi si fa sentire e il risultato penalizza, forse troppo, gli udinesi; 0 - 38 il finale. "Ho visto una squadra giocare con tanta determinazione e per il primi trentacinque minuti siamo stati anche in partita - commenta Riccardo Robuschi, head coach della Rugby Udine Fvg - poi il Verona ha messo in campo l'esperienza e noi abbiamo sofferto. In ogni caso siamo consapevoli di dover continuare a lavorare e solo così i risultati arriveranno. Sono fiducioso, dobbiamo affrontare questo campionato una partita alla volta. Archiviata questa gara la testa deve già essere alla prossima sfida casalinga contro il Rangers Rugby Vicenza". La prima frazione di gioco inizia con entrambe le squadre che provano a studiarsi: numerosi gli attacchi ambo le parti, tutti ben arginati da entrambe le difese. Al diciassettesimo minuto, tuttavia, è il Verona Rugby a costringere al fallo in difesa i padroni di casa della Rugby Udine: Mortali è preciso dalla piazzola e sblocca il risultato, 0 - 3. Il Verona allora continua a macinare gioco, ma gli udinesi si difendono bene. Al trentaquattresimo minuto, però, arriva la prima marcatura ospite: Cruciani è abile a far valere tutta la propria velocità e a marcare la prima meta dell'incontro; Mortali arrotonda dalla piazzola, 0 - 10. In pieno recupero, poi, una meta tecnica assegnata alla squadra ospite manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 0 - 17 in favore del Verona Rugby. La seconda frazione di gioco inizia con il Verona tutto riversato nella metà campo udinese: all'ottavo minuto Silvestri sfonda e segna la seconda marcatura dell'incontro; Mortali si fa trovare pronto e centra i pali da posizione favorevole, 0 - 24. I veronesi, allora, continuano a mantenere il possesso di palla e a mettere sotto pressione la difesa della Rugby Udine. Al diciottesimo minuto è Spinelli, migliore in campo di giornata, a segnare la terza marcatura per il Verona: Mortali non perdona e il risultato si assesta sullo 0 - 31. Al ventiduesimo minuto una folata offensiva dei trequarti veronesi mette l'ala Geronazzo nella condizione di segnare la quarta marcatura, quella del bonus offensivo: Mortali non sbaglia e blocca il risultato sul 0 - 38 finale. 

Rugby Udine Fvg 0 

Verona Rugby 38 

Marcatori: al 17' cp Mortali (0 - 3), al 34' meta Cruciani tr Mortali (0 - 10), al 41' meta mischia (0 - 17); secondo tempo: all'8' meta Silvestri trasformazione di Mortali (0 - 24), al 18' meta Spinellli tr Mortali (0 - 31), al 22' meta Geronazzo, tr Mortali (0 - 38). 

Rugby Udine Fvg: Muzzi (Cuttini), Daniele Not, Morandini, Scalettarsi (Candido), Mattia Not, Balzi, Frassanito (Orioli), Tiziano -Picchietti, Macor, Bagolin, Bon, Bruniera (De Fazio), Morosanu, Del Tin (Raffaele Picchietti), Wachsmann (Gregori); All. Robuschi/Vigna 

Verona Rugby: Cruciani, Geronazzo (Perotto), Mortali, Lupini (Contri), Ambrosi, Gentili, Soffiato (De Bastiani), Riccioli, Cronje, Spinelli (Pauletti), Riedo, Ponzi (Rossi), Longwel (Girelli), Silvestri (Bertucco), D'Agostino (Ferrari); All. Ansell 

Arbitro: Andrea Spadoni (PD) 

Player of the Match: Giampaolo Spinelli (Verona Rugby)

Risultati: Petrarca - Casale 25 - 20, Paese - Valsugana 15 - 27, Valpolicella - Tarvisium 10 - 25, Rugby Udine - Verona 0 - 38, Vicenza - Badia 24 - 31; 

Classifica: Verona 25, Tarvisium 18,Badia 17, Valsugana 15, Petrarca 14, Vicenza 10, Valpolicella , Paese 8, Casale 6, Udine 4; 

Prossimo turno 1/12/2019: Valsugana - Valpolicella, Verona - Paese, Casale - Badia, Udine - Vicenza, Tarvisium - Petrarca.