La Rugby Udine torna alla vittoria. Paese superato di misura

La Rugby Udine torna alla vittoria. Paese superato di misura
15.12.2019 22:30 di RNFVG Redazione   Vedi letture
La Rugby Udine torna alla vittoria. Paese superato di misura

Paese: Cenedese, Dissegna, Deoni, Gigliodoro, Serrotti, Pagotto, Vanin, Di Pietro, Lucchese, Geromel, Sartori, Ciottolo,  Visentin, De Rovere, Furlan. Coach: Vendramin. A disp.: Mattaruccio, Vlad, R.Cavallo, F.Cavallo, Stella, Brescacin, Pasuello, Durigon.

Udine: Tarantola, Cuttini, Gerussi (K), Morandini, M. Not, Muzzi, Balzi, T. Picchietti, Properzi Curti, Macor, De Fazio, Bon, Bruniera, Del Tin, Wachsman. Coach Robuschi. A disp.: R. Picchietti, Gregori, Morosanu, Burin, Occhialini, Orioli, Scarlettaris, D.Not.

Arbitro: Fabio Arnone (PI)

Marcatori: Muzzi (c.p. al 18’), Cuttini (meta al 22’, trasformazione Muzzi), Deoni (c.p. al 26’); Pagotto (meta al 15’ s.t.), Deoni (c.p. al 29’), Muzzi (c.p. al 32’)

La Rugby Udine Fvg esce dal campo del Paese con una vittoria che fa classifica, dà morale e carica i friulani del presidente Romanello in vista dei prossimi impegni, nei quali l’obiettivo primario di capitan Gerussi e compagni dovrà necessariamente essere quello di risalire la graduatoria, al momento ancora vessata da un avvio di stagione non all’altezza.
Nel primo tempo, contro i trevigiani, Udine è riuscita a prendere il vantaggio, grazie ai punti messi a segno da Muzzi e Cuttini, ma nella ripresa ha lasciato spazio al recupero dei padroni di casa, capaci di rimontare dal 3-10 dell’intervallo, sfruttando soprattutto i falli in serie commessi dalla difesa friulana.
Nel finale, un calcio piazzato di Muzzi ha scacciato la paura e permesso alla Rugby Udine di conquistare il successo con il quale il team di coach Robuschi aggancia il Valpolicella a quota 8 punti, a -1 dalla stessa Paese, ferma a quota 9 assieme al Casale.

“Sono contento soprattutto per la vittoria e il risultato – ha commentato nel post partita Riccardo Robuschi -. Sono meno contento della prestazione, perché abbiamo creato tanto gioco, ma finalizzando poco: siamo stati poco concreti. In ogni caso, penso che abbiamo meritato di vincere, nonostante qualche possesso di troppo gettato al vento e la paura di vederci superare in dirittura d’arrivo dai padroni di casa. Il morale della squadra, alla fine, era ed è alto. Un successo per rilanciarci? E’ sempre bene pensare a una partita alla volta: nel prossimo turno affronteremo il Valpolicella e anche in quel caso sarà fondamentale vincere in qualsiasi modo, a prescindere dalla qualità della prestazione. Comunque, da questa vittoria possiamo prendere slancio perché la classifica, almeno nelle retrovie, è sempre molto corta. Dopo Valpolicella, ci sarà la pausa natalizia e ne approfitteremo per sistemare qualcosa, per recuperare gli infortunati e per fare le opportune scelte di mercato”.